top of page

UN BELLISSIMO AUTUNNO


Pieno di regali, carico di sensazioni. Perché se non viviamo le emozioni sulla pelle, non viviamo affatto.

È il nostro mantra, la scintilla che accende ogni nostra attività. Non è business. È uno stile di vita che abbiamo scelto per noi e che condividiamo con tutti i nostri ospiti.


Viviamo al Castello di Gropparello da 30 anni.

Tanta vita, volata in un soffio, eppure carica di quell'eternità che solo le emozioni profonde sanno donare. Le sensazioni che la natura ci infonde stagione dopo stagione impregnano la nostra vita di meraviglia. I profumi della roccia, del bosco, delle pietre, del cielo d'autunno, delle pere cotogne che maturano nei giardini, sono suggestivi e potenti. Sono talismani della felicità.

Il nostro cervello risponde a un'infinità di stimoli, creando una serie di risposte emotive. Noi reagiamo all'ambiente, ai sentimenti, alle energie, alle stagioni, ai messaggi che la natura ci manda. CASTELLO e BOSCO sono archetipi fondamentali nella nostra cultura, ingredienti base di ogni FIABA, simboleggiano il mondo dell'ignoto e la ricerca del benessere nella realizzazione, della felicità nello stato adulto.



A ottobre le attività del castello continuano, fra Natura e Cultura.


1 ottobre - GRAN FESTA A CORTE

Una stupenda rievocazione storica che vede il castello rivivere nel cuore pulsante delle cucine antiche. Ambientazione a cavallo fra Medioevo e Rinascimento. I servitori, in abito storico, si affaccendano attorno ai fuochi, alle carni, agli insaccati, agli impasti dolcire salati, per creare manicaretti degni della tavola del Re.


Nelle sale nobili la magnifica tavola è un trionfo di colori, forme e ingegno, tutta imbandita di piatti preparati dalla cucina secondo ricette e abbinamenti antichi.


La testa di Bacco è una zucca scolpita a forma di mascherone, con una lunga lingua fatta di fette di salame cotto e coperto di salsa verde all'aglio. La zuppa di farro, la pollanca affagianata, il lattonzolo con mandorle e prugne, i pignoccati, la gelatina di mosto d'uva... Tante meraviglie dolci e salate armoniosamente servite secondo logiche oggi abbandonate, ma ancora capaci di sorprendere e stupire!


La scenografia si arricchisce anche di trionfi di fiori, frutta e zucchero, secondo le mode rinascimentali.


Fuori dalle mura del castello troverete allestite le tende dei cacciatori, con il tiro con l'arco per cimentarvi nelle abilità indispensabili a procacciare selvaggina di penna.


La giornata è completata dal Parco delle Fiabe, che nel bosco autunnale diventa ancora più magico... Gli allestimenti del castello invece si visiteranno con la visita guidata.

Non mancate!



Il Parco delle Fiabe ci accompagna nel cambio di stagione...

TUTTE LE DOMENICHE DI OTTOBRE troverai il Parco delle Fiabe e le visite guidate al castello.

Si tratta di un percorso completo per conoscere e vivere appieno e suggestioni del luogo. Il bosco è popolato di figure uscite dai racconti e dalle leggende di tradizione celtica. Lo Spirito della Natura dà vita a figure diafane come le fate, a elementi nefasti come streghe e orchi, nei quali l'umanità intera fronteggia con coraggio, come veri cavalieri medievali, le sfide che la vita ci pone davanti. Il vero scopo di ogni fiaba è indurre nel bambino le domande e le consapevolezze legate alla crescita. La lotta fra il Bene e il Male. La ricerca della forza e del coraggio. L'unione delle forze per reagire e compiere un'impresa grandiosa, che fa crescere e credere nelle proprie potenzialità.


Ancora per poche domeniche il Parco delle Fiabe accoglie i vostri bambini portandoli per mano attraverso una fantastica avventura, che farà divertire anche voi genitori!



La visita naturalistica alle GOLE DEL VEZZENO, vero Tempio della Natura.


Tutti i weekend potrai esplorare i camminamenti e le Gole del Vezzeno con la visita guidata naturalistica.

Un percorso rigenerante che attraversa le forre rocciose, camminando accanto allo strapiombo che circonda e difende il castello. Si scende fino al torrente Vezzeno, per poi risalire da un sentiero che costeggia la piccola e misteriosa grotta scavata nella roccia.

Un tempio della natura, pieno di piante particolari - alcune rare - che vivono coesistendo in pace e armonia le une con le altre. Un ambiente abitato da tanti animali selvatici, dai caprioli ai ghiri, dalle civette ai barbagianni, dall'upupa al falchetto... Volpi, istrici, cinghiali, serpenti innocui. Sarà un'immersione in un ambiente che davvero vive nelle pagine delle fiabe. Per farti gli occhi, svuotare la mente, riempire i polmoni e scaricare ogni tensione, con un bagno di pace e bellezza.



ALLA TAVERNA DEL CASTELLO...

UN AUTUNNO DI CIBI E VINI LOCALI: PROFUMI, ATMOSFERE E SAPORI DA SCOPRIRE

Questo autunno vieni a scoprire le novità della Taverna, le ricette con i prodotti di stagione, la cucina storica e i vini inseriti nella carta. Ogni piatto racchiude un'esperienza, per cui pranzare alla Taverna ti porterà a compiere un viaggio fantastico attraverso la nostra terra.


Per un'esperienza ancora più bella, abbina il pranzo o la cena alla visita guidata al castello o alle Gole del Vezzeno. Guarda le proposte sul nostro sito, e scopri il menu di stagione!




14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page