top of page

A MARZO RIAPRE IL PARCO DELLE FIABE

A primavera sento l'aria profumata dei fiori selvatici del bosco. D'improvviso sono catapultata nella nostra primavera, fatta di fate che corrono nel bosco, di cavalieri che scondono in battaglia contro gli orchi, delle urla di gioia dei bambini, delle risate dei genitori che incontrano Frate Archibald... Del saluto imponente e gioviale del Cavaliere Bianco, che da tre decenni accoglie i bambini all'ingresso del bosco, per portarli a vivere "la gita più bella della loro vita"...


Infatti...

Se per tutti la PRIMAVERA è il tepore dell'aria che si scalda, lo sbocciare di gemme e fiorellini, le foglie tenere che compaiono sugli alberi, le giornate che si allungano e gli uccellini che cantano, qui al Castello di Gropparello si aggiunge il risvegliarsi del Parco delle Fiabe.

Vero gioiello di attività ludico-didattica, da quasi trent'anni le avventure del Parco regalano ai bambini delle scuole e alle famiglie giornate indimenticabili di emozioni, risate, brividi e incanto.

Il 19 marzo ricomincia la fantastica avventura nei boschi del Castello di Gropparello.

Nel Parco del Castello fate, streghe e orchi incontrano pellegrini e cavalieri, proprio come nelle fiabe, terra lontana e leggendaria in cui uomini di un Medioevo fatto di sogni e paure trasformavano ogni ombra e luce in uno spirito della natura.

Fra superstizioni, misticismo e angoscia di vivere, questo Medioevo mette in scena la vita a stretto contatto con castelli e boschi, rocce e torrenti, vigne e giardini.



Lo scenario: un castello millenario a strapiombo sul burrone.

Il Castello di Gropparello è antichissimo, e ancora vivo. Abitato da noi che siamo l'attuale famiglia proprietaria, questo castello trasmette pura magia. L'orrido vertiginoso di rocce ofiolitiche inserisce le mura medievali del castello e le sue torri in un contesto incontaminato, sospeso nel tempo del Mito. Vi sorprenderà.



Nel bosco del castello vivono i personaggi delle fiabe nordiche...


Il Druido celtico tramanda il messaggio di una natura che va protetta e custodita. Una natura animata fa forze misteriose che possono manifestarsi in forma di fate, folletti, streghe e orchi. Ciascuno di noi può incontrare l'ignoto addentrandosi in questo bosco incantato.

Entri portando con te la tua storia, e strada facendo incontri tante altre storie... Ne uscirai trasformato e un po' accresciuto. Le fiabe fanno questo da centinaia di anni!


Il cavaliere è il paladino del bene!

L'eroe nel quale ciascuno di noi si identifica, il mentore al fianco del quale siamo in grado di affrontare le nostre paure, tutti insieme, con coraggio...

Questo il grande messaggio della battaglia, nella quale il Cavaliere Bianco ci guiderà, a tu per tu con l'imprevisto e pronti a superare la soglia della vertigine.



Il tema centrale: l'eterna lotta fra bene e male.

È questo lo scopo delle fiabe. Insegnare al bambino a distinguere, permettergli di mettersi alla prova in un contesto protetto, guidato dai maestri interiori ma anche dalle storie che prendono vita fra le pagine del libro. Solo che qui siamo in bosco vero, a contatto con personaggi in carne e ossa. E il cavaliere vi insegnerà a non farvi colpire dalla clava dell'arco, perché se no saranno dolori!!!

Ma... siamo sicuri che le cose son sempre come sembrano a un primo sguardo?

Il Parco delle Fiabe insegna anche questo. A guardare al di là dell'apparenza. Non sai mai dove potrai trovare un amico, o un alleato leale.


Lo scopo del bambino: superare la soglia della vertigine

Accanto ai valori che i cavalieri sapranno trasmettere e al patrimonio di tradizioni orali e leggende che gli incontri con i personaggi lasceranno trasparire, mettiamo anche questo. Affacciarsi quanto più si può sull'orlo del pauroso. Affrontando ciò che inizialmente spaventa, riusciremo a conquistare una grande sicurezza!


Una battaglia per crescere tutti insieme

"Non mettiamo mai il bambino in condizione di fare una brutta figura. Non tanto con gli altri, quanto con sè stesso".

"Questo non è solo correre. Questo è correre incontro alle paure, con la fiducia di farcela."

Messaggi potentissimi che arrivano dagli animatori più esperti che guidano la formazione del Parco delle Fiabe.


Ciò che caratterizza il nostro team di animazione è lo straordinario patrimonio di esperienza, passione, sensibilità e studio che in trent'anni ci siamo costruiti, ciascuno contribuendo secondo le proprie doti e i propri talenti.

Un universo di risate, spaventi, rivalse, vittorie, fughe e incantamenti, tutto in un'unica giornata al Parco delle Fiabe.

Siamo nati come PRIMO PARCO EMOTIVO D'ITALIA. Oggi lo siamo più che mai. Perché alla geniale intuizione iniziale si aggiunge un'esperienza lunghissima, e una squadra che ha navigato attraverso cambiamenti epocali, senza mai perdere di vista la meta e le circostanze, senza mai smettere di cercare l'eccellenza, capire i bambini e inseguire la perfezione nel risultato ludico ed educativo.


Godersi la natura è parte della magia.

Per questo una gran parte del nostro lavoro consiste nel prenderci cura del prezioso patrimonio naturale che circonda il castello.

Lo preserviamo con impegno, portando avanti un team di agronomi, boscaioli, giardinieri e botanici che ci affiancano nella ricerca costante di un equilibrio e nella cura del verde, dagli alberi ai roseti del giardino. Per poter preservare un luogo che ha vissuto duemila anni di storia e che continua a offrirci meraviglie.

Chiunque può aiutarci nella nostra missione partecipando alle attività che proponiamo!

PARCO DELLE FIABE

VISITA GUIDATA AL CASTELLO

VISITA GUIDATA ALLE GOLE DEL VEZZENO


Oppure organizzando eventi presso di noi.


Non dimenticare la Taverna Medievale! Prodotti locali, cucina espressa qualità altissima... Un viaggio nel sapore che non dimenticherete



Fra prodotto tipico e ricette di famiglia, la Taverna Medievale, guidata da Chef Paola Capra e Sous Chef Francesca Gibelli, offre solo piatti di altissima qualità, con verdure di stagione e prodotti a km zero di provenienza controllata.

Le uova delle galline felici di Biofilia, le verdure dell'orto di Agricoltura dei Camilli, i formaggi di capra di Capriss, l'olio EVO di Gropparello, i vini delle cantine locali.


VEGETARIANI, VEGANI, INTOLLERANTI E CELIACI, abbiamo di che stupire anche voi!

La passione e la voglia di accogliere, la ricerca della perfezione e dell'eccellenza, caratterizzano ogni settore della nostra piccola grande azienda. Così, Francesca Gibelli guida la brigata nel viaggio attraverso la ricerca, sperimentando perfezionando ricette che possano gratificare anche chi, in giro, mangia poco e male.

Chef Paola sforna il pane. Francesca sforna delle focacce di patate senza glutine che non vi faranno rimpiangere i cestini degli altri. Ogni piatto è cucinato internamente, con cura e attenzione. Prendiamo molto sul serio la salute a tavola, e siamo profondamente convinti che la qualità sia fondamentale.


PRENOTA IL TUO TAVOLO ALLA TAVERNA MEDIEVALE E COMPLETA LA TUA ESPERIENZA!


TI ASPETTIAMO!

3.077 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page